mercoledì 15 dicembre 2010

wall decoration
















alcuni lavori realizzati su commissione.
per info contattatemi a maramago@hotmail.com

venerdì 10 dicembre 2010

devon&devon new istanbul showroom

istanbul - Devon&Devon’s new flagship store is located in the levent area, an interesting blend of traditional architecture and futuristic skyscrapers, in the heart of the most well-known, elite luxury shopping districts of the turkish city. for its debut on the turkish market, the florentine brand has opted for a location in the “new” istanbul on the european side of the bosphorus: a city reminiscent of the belle epoque with a yearn for glamour and night life and also the preferred location of world-renowned jewellery producers and the best hotels, a bustling hub of business and trade set against the backdrop of ancient constantinople with splendid mosques and a skyline dotted with domes and minarets. 

 

the entire restructuring and interior decoration project of the Devon&Devon flagship store, the brand’s largest to-date, was entrusted to dara kirmizitoprak, a successful architect in the area who has been working for many years in the city and renowned in turkey for the mould-breaking design of various shopping centres, stores, spas and villas. “i can honestly say that the Devon&Devon istanbul showroom is one of my most precious projects. every single product is a piece of the same puzzle. the perfect harmony between the products supported this project a lot. the city of istanbul itself was enough to give inspiration – kirmizitoprak says – with its feminine, but strong and matured character, has sheltered great empires. she has the natural charm which absolutely fits with Devon&Devon’s elegance”.

the most striking feature of the design of the Devon&Devon showroom is the original reinterpretation of the environment in modern style: a 300-sq. m space that traces a path through the best products of the brand. the entire building is characterised by use of high prestige materials, reflected in the façade lined with grey wood panelling above an elegant black granite plinth.
with a genial touch of inspiration, in designing the interior decoration of the store, kirmizitoprak decided to use the materials of the Devon&Devon catalogue to showcase the products in an extremely effective and striking manner and to clearly delineate the various areas. the ground floor, in a seamless sequence of spaces, is dedicated exclusively to the collections, while the first floor houses a vast technical space, with a generously-sized meeting room and large display areas with a complete selection of products. “i tried to use most of the collection in different settings – kirmizitoprak says – in order to help the imagination of the end user. this also allowed me to use as many products as possible”. 

the showroom traces a path through the many solutions proposed by Devon&Devon: the atelier, lambris and simply ceramics, the patina high prestige leather flooring, as well as the intarsia and wood collections. “wood is always my favorite. it gives breath and soul to the place. on the other hand, to be able to combine wood, ceramic and leather was a big advantage. i was so excited to use tiles and mosaics as well, which even alone were enough to demonstrate the characteristic of its periods”. 

a special space has also been dedicated to home boutique, the new, exclusive personal and home care collection of fabrics, accessories, soft furnishings and cosmetics.
with its debut in turkey, Devon&Devon continues to operate with great success according to a retail formula that, in just a few years, has promoted expansion of its business to a large range of international markets.

 

 

giovedì 9 dicembre 2010

demode



l’accelerazione della crisi ambientale chiama in causa direttamente lo sviluppo economico. da una parte per l’aumentato consumo di materie prime (acqua ed energia) e dall’altra per la crescita delle emissioni inquinanti. bisogna poi riflettere sull’accorciarsi della vita utile delle merci, le quali sempre più rapidamente sono ridotte in rifiuti, sul taglio delle foreste e sull’incremento delle sostanze di sintesi chimiche prodotte e utilizzate. demode si è trovata a riflettere su questi argomenti, perché credono di essere di fronte a una sfida epocale. Una sfida che, insieme, possiamo vincere.

ma ormai la tendenza diffusa a favore dell’eco-sostenibilità porta sempre più alla realizzazione di prodotti, denominati eco chic, che spesso sono in antitesi con le possibilità economiche dei giovani. per questo demode offre la possibilità di acquistare un prodotto eco-compatibile a prezzi sostenibili. una concezione democratica e umanistica del design, inteso come strumento per semplificare la vita quotidiana di tutti. una linea di cucine dove la cura per i dettagli e l’ergonomia, unite alla qualità del prodotto e al rispetto dell’ambiente, sono la stella polare. 

demode è Democratic Modern Design. un nome che può essere letto anche come démodé, fuori moda. perché? la moda è effimera ed è arrivato il momento di smontare il mito della crescita, di dare corpo ad nuova identità, aperta e multiculturale. dove gli oggetti sono carichi di simboli, emozioni e sensorialità.

pertanto, non li vedrete sulle pagine pubblicitarie e non appariranno sullo schermo del vostro televisore, perché quei soldi occorrono per mantenere questo sogno: pagare un prezzo proporzionale al valore aggiunto dell’oggetto acquistato! 

consapevoli che a volte non si può fare a meno di usare carta, vi invitiamo a non sprecarla e ad utilizzare di più il web.

martedì 7 dicembre 2010

kartell loves moschino



moschino and kartell have joined forces to create a new collection of plastic ballet shoes. following the success of the mademoiselle chairs, designed by philippe starck, the design company kartell and moschino are set to launch a new range for spring/summer 2010- 11.
"the synergy between kartell and moschino is rooted in the creative and experimental identity of the two italian brands, which has led them to work together on projects that extend from design to fashion and vice versa," said rossella jardini, moschino's creative director. "the BowWow shoes are a result of this reciprocal influence and are both a design object and an accessible, fun fashion accessory."
constructed entirely from interwoven plastic, the lightweight BowWow shoes come presented with the iconic moschino bow. the designs are 100 per cent recyclable and available in a range of colours including peach, red, green and blue.
the collection is due to land in stores in january 2011.

domenica 5 dicembre 2010

xmas tree









quella dell'albero di natale è, con il presepe, una delle più diffuse tradizioni natalizie. si tratta in genere di un abete (o altra conifera sempreverde) addobbato con piccoli oggetti colorati, luci, festoni, dolciumi, piccoli regali impacchettati e altro.
può essere portato in casa o tenuto all'aperto, e viene preparato qualche giorno o qualche settimana prima di natale (spesso nel giorno dell'immacolata concezione), e rimosso dopo le feste. sSoprattutto se l'albero viene collocato in casa, è tradizione che ai suoi piedi vengano collocati i regali di natale impacchettati, in attesa del giorno della festa in cui potranno essere aperti. (da wikipedia)

in realtà quello che wikipedia identifica come "spesso nel" dovrebbe essere "la tradizione vuole che sia fatto il", che è ben diverso.

ma ormai, vuoi che lo spazio per l'albero non si trovi più nelle piccole case moderne, vuoi che l'arte, il design e la creatività ci hanno messo le mani, il tradizionale abete (o altra conifera sempreverde)è stato sostituito da rappresentazioni dello stesso con diversi materiali. e fortunatamente l'eco-albero è di moda!

sabato 4 dicembre 2010

A-cero architects






this is a house built not only to capture the beauty of its natural surroundings, but to embellish the experience in nature, the breathtaking vistas and to become one with the surrounding environment. constructed with natural materials of stone and wood, the home has been designed by A-cero architects in a way to capture every angle of every vista to the world beyond its glass and concrete barrier.

giovedì 2 dicembre 2010

hotel maison moschino, milano









tentazione irresistibile per gli appassionati di moda, design e creatività: ha aperto la Maison Moschino, il nuovo albergo firmato dalla griffe più ironica del panorama italiano. l’hotel sorge nell’antica stazione neoclassica di viale monte grappa 12 che fu aperta nel 1840 per la tratta milano-monza. le facciate esterne sono state ristrutturate in maniera fedele all’originale, mentre l’interno è stato pienamente interpretato secondo lo stile Moschino. divise su quattro piani, le 65 camere e junior suites sono tutte diverse tra di loro. al piano terra la hall e il bar introducono gli ospiti nell’hotel e il ristorante si estende dal livello della hall fino alla terrazza, mentre la SPA "Culti" e la palestra si trovano nei piani interrati dagli alti soffitti a volta.
il fil rouge che accomuna le stanze è il tema delle favole, perché dormire è sognare e i sogni sono favole che ci permettono di vivere le esperienze in prima persona; fiabe da un mondo fantastico che ci siamo creati. e’ una vita alternativa in cui dirigiamo e insceniamo i copioni di una recita a soggetto. l’interno dell’hotel rispecchia lo stile distintivo di Moschino dove il mondo ordinario è dipinto da una pennellata di surrealismo.